video porno a confronto con la realtà
Mente

Video porno a confronto con la realtà

Gli imbrogli dei video porno sono tanti e ci spingono a fare cose che non sono nemmeno così erotiche

Pretendere di scopare come in un video porno è come pretendere che la nostra vita sia uguale a quella mostrata in una serie tv. Non funziona così. La pornografia, come i qualsiasi prodotto nel mercato dell’immagine, è fatta per eccitare ed emozionare, ma la realtà funziona in modo molto diverso.

Lo sanno tutti e non è il caso di farsi prendere da strane idee e complessi se si agisce in modo diverso. O se si è diversi.

Extralarge a palla

Gli uomini scelti dai casting delle case di produzione hanno caratteristiche fisiche che devono comprendere un pene particolarmente lungo, superiore ai 20 centimetri. Tranquilli, ce l’ha una persona su cento, quindi, no shaming. Chi sta sui 14 centimetri, in erezione, è perfettamente nella media per la vita reale.

Anche le donne sono scelte sulla base di precise caratteristiche fisiche, cioè avere tette pornografiche. I seni enormi che restano turgidi e rotondi in qualsiasi posizione non esistono nella realtà: sono frutto di chirurgia estetica. E sono scomodissimi nella vita reale.

Sessanta secondi

A guardare la pubblicità ci si annoia, tant’è che la regola è fare spot brevi, trenta secondi o giù di lì. I video porno seguono questo modello. Due minuti, dentro e fuori, si parte a velocità razzo, si pompa come dannati, si viene tutti in contemporanea di nuovo a velocità razzo.

Nella realtà i tempi brevi sono penalizzanti. Nessuno è contrario alle sveltine, ma il sesso richiede il suo tempo, soprattutto per la componente femminile, che ha bisogno di una lunga e dolce stimolazione del clitoride per raggiungere l’orgasmo.

Orgasmo e ingoio

Orgasmi multipli: fighissimo! Ma in tre minuti non esiste proprio. Per raggiungere un orgasmo multiplo ci vuole tempo, stimolazione, mente libera e partner consapevoli. Chiaramente tutto questo manca nei video porno (e difficilmente si trova nella realtà).

Lo stesso vale per ingoiare. La regola dei video porno è finire a spruzzo, la regola della realtà deve per forza variare, a seconda del momento, del mood, della persona, della circostanza. Altrimenti il sesso è un cliché ben poco divertente. Ingoiare può piacere, ma non a tutti, non sempre e non per forza.

Quel che si vede

Corpi lucidi, lisci e abbronzati, depilazioni estreme, tatuaggi, nemmeno un inestetismo. I corpi degli attori dei film porno sono truccati per sembrare puliti e uniformi durante le riprese.

Nessuno crede alle foto di attrici e attori: sappiamo benissimo che sotto c’è un buon lavoro di fotoritocco. Quindi niente body shaming, su voi o sui partner. Tutti abbiamo ricrescite di peli, foruncoli, ciccia, vene in evidenza e zone ombrose nei nostri bellissimi – e sensualissimi – corpi.